Primo Piano - TPL SA

Primo piano

Assemblea generale TPL 2019

Primi passi verso il futuro

Si è tenuta oggi, ospitata dal Municipio di Massagno, la ventesima Assemblea generale ordinaria della Trasporti Pubblici Luganesi SA alla presenza di tutti i gli azionisti della Società.

Nel 2018, ha riportato il Presidente, avv. Angelo Jelmini, l’azienda ha iniziato a chinarsi sulle diverse tematiche in vista dei preannunciati cambiamenti per il nuovo assetto della mobilità previsto per il 2021; tematiche che riguardano non solo l’ampliamento degli orari, l’incremento delle corse e l’implementazione delle coincidenze su tutto il territorio, ma altrettanto scelte interne all’azienda, di natura organizzativa gestionale e strategica, in prospettiva futura.

Tra queste il consolidamento e pure l’avvio di sinergie con le imprese consorelle, in particolare con FLP e ARL, la revisione dell’organigramma aziendale e l’introduzione di ulteriori profili con specifiche competenze, ed anche la valutazione del fabbisogno aziendale e delle possibili soluzioni in termini di spazi per il deposito di veicoli.
In tutto ciò, l’azienda ha portato avanti importanti questioni, tra cui le trattative con le parti sindacali per il rinnovo del Contratto Collettivo di lavoro fino al 2021, sottoscritto al termine dell’anno.

L’attenzione che l’azienda rivolge al proprio personale è stata riportata anche dal Direttore, l’Ing. Roberto Ferroni, il quale ha citato i corsi promossi dall’azienda ed effettuati dal personale nel corso dell’anno sul tema del lavoro a turni.
Egli ha poi annunciato il trasferimento della Centrale Operativa, cuore pulsante dell’attività di trasporto, dall’Autosilo Balestra alla Rimessa di Pregassona, stabile in cui ha sede la Società. Una scelta dettata da ragioni di tipo principalmente gestionale, per le quali l’unificazione dei diversi reparti aziendali rappresenta migliori sinergie operative oltre che un vantaggio per il servizio.
Un servizio che, come accennato dal Presidente, diventerà sempre più esteso e capillare, e riporta, a titolo di esempio, il prolungo della linea 5 Viganello- Lamone Cadempino, fino a Manno, concretizzatosi con il cambio orario di dicembre.

La crescita dell’offerta, si augura il Direttore, sarà fondamentale per una concezione nuova del trasporto pubblico ed un conseguente incremento dei fruitori, il cui numero quest’anno, su gomma, è rimasto pressoché invariato con quota 11'174'486 utenti registrati (-0.74% rispetto al 2017); cifre in linea con quelle rilevate a livello Cantonale, per la cui corretta lettura non si può prescindere dal considerare l’eccezionalità di un 2017, al di sopra di ogni aspettativa.
La Sassellina ha riportato in totale 2'079'051 passeggeri.

Dal profilo finanziario, anche nel 2018 l’azienda ha potuto confermare la sua solidità, presentando all’assemblea un risultato d’esercizio con un utile pari a CHF 152'704,07, dopo ammortamenti per ben CHF 5'248'780,30. L’Assemblea ha così approvato i conti e provveduto alla nomina dell’Ufficio di Revisione, come previsto annualmente.
In conclusione il Presidente ha ringraziato i colleghi del Consiglio di Amministrazione per la preziosa collaborazione nella gestione delle sensibili tematiche affrontate e la Direzione, assieme al suo staff, per la professionalità e la dedizione dimostrate quotidianamente.